Skip to content

STORIA E SIGNIFICATO DELLA BANDIERA DELLA FINLANDIA

La bandiera della Finlandia è il simbolo nazionale più importante di questa repubblica del nord Europa. La bandiera consiste in un panno bianco con una croce nordica blu scuro. Questa croce si trova verticalmente sulla metà sinistra della bandiera, ed è un simbolo condiviso da tutti i paesi scandinavi.

La bandiera nazionale finlandese è rimasta in vigore per 100 anni senza alcun cambiamento, a parte l’oscuramento del colore blu. Mentre oggi la croce nordica è un simbolo dell’unità scandinava, una volta era una rappresentazione della cristianità di queste nazioni.

Anche se non c’è un significato legale ai componenti della bandiera, il blu è stato associato alle migliaia di laghi del paese, così come il cielo. Nel frattempo, il bianco è stato identificato con la neve che copre il suolo finlandese per gran parte dell’anno.

Storia della bandiera della Finlandia

La storia della Finlandia e della sua bandiera è inestricabilmente legata alla storia dei suoi vicini scandinavi e della Russia, che è stata in contatto con la Finlandia per più di un secolo.

Il concetto di Finlandia come paese indipendente ha una storia di più di 100 anni, così come la sua attuale bandiera. Tuttavia, diversi simboli si erano già formati nei cieli della Finlandia.

Origine della bandiera finlandese

Durante il dominio russo, fu creata la prima bandiera finlandese propria. Questa fu una conseguenza della perdita dell’autonomia finlandese. Molti dei nuovi simboli usavano i colori dello stemma esistente: rosso e giallo.

Nel 1848 fu composto un inno per il paese durante una festa di primavera, e nacque un sentimento per il disegno di una nuova bandiera della Finlandia.

Lo scrittore e storico Zacharias Topelius propose un disegno di bandiera. Questo consisteva in uno sfondo bianco su cui veniva imposta una croce nordica blu.

Questo disegno, o qualsiasi altro disegno simile, non è stato discusso o adottato dalle istituzioni governative. Tuttavia, il primo uso registrato fu al Nyländska Jaktklubben, uno yacht club fondato a Helsinki.

BADIERA FINLANDIA YACHT

Periodo di russificazione

Alla fine del XIX secolo, iniziò un nuovo processo di russificazione che aveva lo scopo di imitare la società finlandese. Questo ha avuto l’effetto opposto, e una delle forme di significazione era attraverso i simboli.

In questi anni, una bandiera con strisce orizzontali e lo stemma del leone e lo sfondo rosso nel cantone divenne popolare. C’erano due versioni: la prima era usata dai parlanti svedesi.

Bandiera usata dagli svedesi nella Finlandia russa.

L’altra versione era più usata dai finlandesi. La differenza è che incorporava strisce blu e bianche.

Bandiera usata dai finlandesi nella Finlandia russa

Indipendenza finlandese

La rivoluzione russa del febbraio 1917 depose la monarchia e la relazione della Finlandia con il governo reale fu dissolta.

Questo fu seguito dalla rivoluzione d’ottobre guidata dai bolscevichi, che formò la Repubblica Socialista Sovietica Russa. Questo portò alla dichiarazione d’indipendenza della Finlandia, che fu firmata il 6 dicembre 1917.

La prima bandiera utilizzata consisteva in una bandiera rossa con il leone dello stemma al centro. Questa fu la bandiera de facto utilizzata nei primi mesi dell’indipendenza.

Bandiera della Finlandia. (1917-1918)

Repubblica Socialista Operaia di Finlandia

Il movimento sovietico a Mosca diede anche impulso ai gruppi socialisti e comunisti in Finlandia. In questo modo si formò la Repubblica Socialista Operaia di Finlandia, che occupò solo piccole porzioni urbane del territorio e fu sconfitta dopo che la Russia non poteva più sostenerla economicamente.

La creazione di questa repubblica fu inquadrata sulla scia della guerra civile finlandese, che ebbe luogo tra gennaio e maggio 1918. La sua bandiera consisteva in un panno tutto rosso.

Bandiera della Repubblica Socialista Operaia di Finlandia. (1918)

Regno di Finlandia

Dopo l’indipendenza, la Finlandia fu stabilita come un regno. Dopo che il paese fu pacificato e la guerra civile finì, il 28 maggio 1918 il parlamento approvò il nuovo disegno della bandiera finlandese.

Un progetto di Eero Snellman e Bruno Tuukkanen fu infine approvato. Questo è lo stesso di quello attuale, ma con un colore blu cielo.

Bandiera del Regno di Finlandia (1918)

Oscuramento del colore blu

Gli unici cambiamenti di colore della bandiera finlandese dalla sua istituzione sono stati il colore blu. Nello stesso anno 1918 fu adottato un blu medio per la bandiera, che la fece apparire più leggera.

Questo disegno fu mantenuto nel 1919 dopo l’instaurazione della repubblica, ma nel 1920 il colore blu fu nuovamente scurito. Questo è il design che è ancora in uso oggi.

Bandiera della Finlandia. (1918-1920).

Significato della bandiera della Finlandia

Non esiste una spiegazione ufficiale del significato dei componenti della bandiera finlandese. D’altra parte, la croce, che è il suo simbolo più importante, è un riferimento cristiano. Tuttavia, col tempo, la croce nordica è diventata un simbolo di unità tra i popoli scandinavi.

Zachris Topelius ha elaborato un concetto nei suoi primi giorni, dove il blu era una rappresentazione dei laghi blu e il bianco era una rappresentazione della neve degli inverni. Questo significato è ancora popolare nella mente di molti finlandesi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi