Skip to content

BELGIO

Destinazione Il Belgio è un paese basso dell’Europa occidentale, confinante con il Mare del Nord tra la Francia e i Paesi Bassi, con il Lussemburgo e la Germania a est e con il Regno Unito.

Il paese occupa una superficie di 30.528 km², è circa tre quarti della dimensione dei vicini Paesi Bassi, o circa la dimensione dello stato americano del Maryland.

Il Belgio è uno stato federale diviso in tre regioni: Fiandre di lingua olandese nel nord, Vallonia francofona nel sud e Bruxelles, la capitale bilingue, dove il francese e l’olandese condividono lo status ufficiale. C’è anche una piccola minoranza di lingua tedesca nella parte orientale del paese.

Il paese ha una popolazione di 11,5 milioni di persone (nel 2019), capitale e città più grande è Bruxelles.

Profilo del paese

  • NOME UFFICIALE: Regno del Belgio
  • FORMA DI GOVERNO: La democrazia parlamentare federale sotto una monarchia costituzionale
  • CAPITALE: Bruxelles
  • POPOLAZIONE: 11,570,762 milioni di persone
  • LINGUE UFFICIALI: Olandese, francese e tedesco
  • MONETA: Euro
  • AREA: 11.787 miglia quadrate (30.528 chilometri quadrati)

Regno del Belgio

Un po’ di storia del Belgio

Il Belgio divenne indipendente dai Paesi Bassi dopo una rivolta nazionalista nel 1830. Occupato e devastato durante entrambe le guerre mondiali, il Belgio formò l’Unione doganale del Benelux con i Paesi Bassi e il Lussemburgo nel 1948 e divenne un membro fondatore della CEE.

Le tensioni tra i fiamminghi di lingua olandese del nord e i valloni di lingua francese del sud hanno portato negli ultimi anni a modifiche costituzionali che hanno concesso a queste regioni un riconoscimento formale e l’autonomia.

Siti ufficiali di Belgio

Regioni del Belgio

  • Bruxelles-Capitale (960.000 persone)
  • Fiandre (6.000.000 persone)
  • Vallonia (3.300.000 persone)

Province del Belgio

  • Anversa (Antwerpen)
  • Limburgo (Limburg)
  • Fiandre Orientali (Oost-Vlaanderen)
  • Fiandre Occidentali (West-Vlaanderen)
  • Brabante Fiammingo (Vlaams-Brabant)
  • Brabante Vallone (Brabant Wallon)
  • Namur
  • Liegi (Liège)
  • Hainaut
  • Lussemburgo (Luxembourg)

Persone e cultura in Belgio

Il Belgio è uno dei paesi più densamente popolati d’Europa e la maggior parte delle persone vive in aree urbane.

Il Belgio è diviso in tre comunità in base alla lingua: Al nord ci sono i fiamminghi, che parlano fiammingo (olandese), al sud i valloni, che parlano francese, e nella città di Liegi c’è una piccola popolazione di lingua tedesca.

Città di Gent, Belgio

Le diverse comunità del Belgio hanno abitudini diverse. Il tipico saluto fiammingo prevede una rapida stretta di mano, mentre i Valloni salutano con un leggero bacio sulla guancia. I Valloni tendono anche a mangiare la cena più tardi la sera rispetto ai fiamminghi. Tuttavia, parlare mentre si mastica una gomma da masticare o mentre si tengono le mani in tasca è considerato scortese da una comunità all’altra.

L’arte, la musica e l’architettura hanno un ruolo importante nella vita e nella storia del Belgio. Il fumetto è molto apprezzato, con “Tintin” e “I Puffi” entrambi originari del paese. Anche lo sport è molto popolare in Belgio, e il calcio è lo sport più giocato.

Cialde, moules frites (mussole servite con patatine fritte) e cioccolato sono tre dei cibi belgi più popolari.

Link di arte e cultura

Natura

Mentre la maggior parte del Belgio era coperta da foreste di latifoglie 2.000 anni fa, l’attività umana ha ridotto sia la vita vegetale che quella animale nella regione.

Oggi, l’albero più comune è la quercia e la maggior parte degli animali si trova nelle Ardenne, che consiste in un mix di foresta di latifoglie e conifere. Gli animali che si trovano comunemente nelle Ardenne sono cinghiali, cervi, gatti selvatici e fagiani.

Altrove in Belgio si possono trovare diverse specie di uccelli, come i piovanelli e i beccaccini, insieme a topi muschiati e criceti.

Fiume Mosa nella città di Dinant

Link alla natura

Storia

Il Belgio ha dichiarato la sua indipendenza dai Paesi Bassi nel 1830. La Germania occupò il Belgio all’inizio della prima guerra mondiale. Dopo cinque anni, il trattato di Versailles riportò l’indipendenza al Belgio. Tuttavia, la Germania occuperà di nuovo la regione durante la seconda guerra mondiale. La Germania fu cacciata dal Belgio con l’aiuto delle forze americane e britanniche.

Nel 1958, il Belgio ha formato un accordo economico, noto come Unione Economica del Benelux, con i vicini Paesi Bassi e Lussemburgo per promuovere il libero scambio nella regione. Nel 1993, la costituzione del Belgio è stata riscritta per riconoscere ufficialmente le tre regioni amministrative del paese: Fiandre, Vallonia e Bruxelles.

Accademia Reale di Belle Arti di Anversa in Belgio

Link alla storia

Il governo e l’economia in Belgio

Monarchia costituzionale, il governo in Belgio è guidato da un primo ministro nominato da un monarca e approvato da un parlamento. Tutti i cittadini di età superiore ai 18 anni devono votare alle elezioni nazionali che si svolgono almeno una volta ogni quattro anni, votando tra un numero di partiti divisi per francesi e fiamminghi.

Il Belgio è uno dei paesi più industrializzati d’Europa, con industrie che includono la produzione di metalli, la produzione alimentare e l’edilizia.

La capitale, Bruxelles, è considerata un centro dell’economia e della diplomazia mondiale, con sede dell’Unione Europea, dell’Organizzazione del Trattato del Nord Atlantico e di altre organizzazioni situate nella città.

Link economia del Belgio

Più paesi in Europa:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi