Skip to content

ITALIA

L’Italia si trova nell’Europa meridionale sulla penisola appenninica. La sua forma distinta, simile a uno stivale che calcia, la rende facilmente riconoscibile sulle mappe o anche dallo spazio.

Il Mare Adriatico confina a est con la terraferma, a sud con il Mar di Sicilia, a sud-est con il Mar Ionio e a ovest con il Mar Ligure e il Mar Tirreno, che fanno tutti parte del Mar Mediterraneo.

L’Italia ha confini internazionali con Austria, Francia, Santa Sede (Città del Vaticano), San Marino, Slovenia e Svizzera. Condivide anche confini marittimi con Albania, Algeria, Croazia, Grecia, Libia, Malta, Montenegro, Spagna e Tunisia.

La Sardegna e la Sicilia sono le due più grandi isole della regione mediterranea che fanno parte dell’Italia. L’Italia ha una superficie di 301.318 chilometri quadrati, questo è l’80% del Giappone o leggermente più grande dello stato dell’Arizona in Nord America.

L’Italia ha una popolazione di oltre 60,4 milioni (2019), e la capitale e città più grande è Roma. Le altre città principali sono Firenze, Milano, Napoli e Venezia. La lingua usata è (solo) l’italiano.

Il paese è noto per il cibo, il vino, il gelato, l’arte, l’architettura antica, i giardini, l’opera, le auto veloci e costose, la moda, il cinema, il calcio, la mafia e la “Dolce Vita”, una vita di piacere esuberante e di lusso.

Profilo del paese

  • NOME UFFICIALE: Repubblica Italiana
  • FORMA DI GOVERNO: Repubblica
  • CAPITALE: Roma
  • POPOLAZIONE: 62,246,674 milioni di persone
  • LINGUE UFFICIALI: Italiano
  • MONETA: Euro
  • AREA: 116.324 miglia quadrate (301.277 chilometri quadrati)
  • GRANDI CATENE MONTUOSE: Alpi, Appennini
  • PRINCIPALI FIUMI: Po, Adige, Arno, Tiber

Repubblica Italiana

Un po’ di storia d’Italia

L’Italia divenne uno stato-nazione tardivamente – nel 1861, quando le città-stato della penisola, insieme alla Sardegna e alla Sicilia, furono unite sotto il re Vittorio Emmanuele.

L’era del governo parlamentare finì all’inizio degli anni ’20 quando Benito Mussolini stabilì una dittatura fascista. La sua disastrosa alleanza con la Germania nazista portò alla sconfitta dell’Italia nella seconda guerra mondiale.

Nel 1946, la repubblica democratica sostituì la monarchia, seguita da una rinascita economica. L’Italia è un membro fondatore della NATO e della Comunità Economica Europea (CEE). È sempre stato in prima linea nell’unità economica e politica europea e ha aderito all’Unione Monetaria Europea nel 1999.

I problemi persistenti includono l’immigrazione illegale, le devastazioni del crimine organizzato, la corruzione, l’alta disoccupazione e i bassi redditi e standard tecnici dell’Italia meridionale rispetto al più prospero nord.

Siti ufficiali Italia

Regioni d’Italia

  • Valle d’Aosta (capitale Aosta)
  • Piemonte (capitale Torino)
  • Liguria (capitale Genova)
  • Lombardia (capitale Milano)
  • Trentino Alto Adige (capitale Trento)
  • Veneto (capitale Venezia
  • Friuli-Venezia Julia (capitale Trieste)
  • Emilia Romagna (capitale Bolonia)
  • Toscana (capitale Firenze)
  • Marche (capitale Ancona)
  • Umbria (capitale Perugia)
  • Lazio (capitale Roma)
  • Abruzzo (capitale L’Aquila)
  • Molise (capitale Campobasso)
  • Campania (capitale Napoli)
  • Basilicata (capitale Potenza)
  • Puglia (capitale Bari)
  • Calabria (capitale Catanzaro)
  • Sicilia (capitale Palermo)
  • Sardegna (capitale Cagliari)

Capitali delle regioni d’Italia

  • Aosta
  • Torino
  • Genova
  • Milano
  • Trento
  • Venezia
  • Trieste
  • Bolonia
  • Firenze
  • Ancona
  • Perugia
  • Roma
  • L’Aquila
  • Campobasso
  • Napoli
  • Potenza
  • Bari
  • Catanzaro
  • Palermo
  • Cagliari

Persone e cultura in Italia

Dall’ascesa dell’Impero Romano, l’arte, l’architettura e la cultura italiana hanno avuto un’influenza in tutto il mondo. Tra i famosi pittori italiani ci sono Leonardo da Vinci e Michelangelo. L’Italia è anche il cuore della Chiesa cattolica, governata dalla Città del Vaticano, una città-stato circondata da Roma.

L'alba nella Basilica di San Pietro
L’alba nella Basilica di San Pietro

La famiglia è al centro della società italiana. I giovani spesso vivono in casa fino a trent’anni, anche se hanno un lavoro. Quando i genitori vanno in pensione, spesso vanno a vivere con i figli.

Link di arte e cultura

Natura in Italia

Durante 22 secoli, gli italiani e i loro antenati hanno disboscato i campi, pascolato il bestiame e cacciato gli animali selvatici. Le foreste che un tempo coprivano grandi aree sono scomparse. Ma i luoghi remoti del paese e molti parchi nazionali hanno ancora una natura selvaggia, in gran parte non toccata dall’uomo.

I pendii più bassi delle Alpi italiane sono ricoperti di foreste. Al di sopra di questi boschi ci sono prati che in primavera esplodono con fiori selvatici appositamente adattati. In tutta Italia, milioni di uccelli si fermano a riposare durante la loro migrazione annuale verso l’Africa.

L'isola di Stromboli nelle Isole Eolie
L’isola di Stromboli nelle Isole Eolie

Link alla natura

Storia d’Italia

La posizione dell’Italia sul Mediterraneo la collegava alle rotte commerciali delle antiche civiltà che si svilupparono nella regione. Con l’ascesa al potere della città di Roma, la penisola italiana divenne il centro di un enorme impero che durò per secoli.

Le prime società italiane nascono intorno al 1200 a.C. Intorno all’800 a.C. i Greci si insediano nel sud e gli Etruschi nascono nell’Italia centrale. Nel VI secolo a.C. gli Etruschi avevano creato un gruppo di stati chiamato Etruria. Nel frattempo, i popoli latini e sabini a sud dell’Etruria si fusero per formare una forte città-stato chiamata Roma.

Antichi edifici romani a Roma
Antichi edifici romani a Roma

I re etruschi hanno governato Roma per quasi cento anni. Ma i Romani cacciarono via gli Etruschi nel 510 a.C. e conquistarono l’intera penisola. Poi si misero in marcia per costruire un vasto impero. Nella sua massima estensione, nel 117 d.C., l’Impero Romano si estendeva dal Portogallo alla Siria, alla Britannia e al Nord Africa.

Il primo imperatore unico di Roma, Ottaviano, prese il potere nel 27 a.C. e prese il nome di Augusto Cesare. Per più di 400 anni l’impero fiorì. Ma nel quarto secolo d.C. era in declino. Nel 395 l’impero fu diviso in due e nel 476 le tribù germaniche del nord rovesciarono l’ultimo imperatore.

Vista panoramica del Duomo di Firenze
Vista panoramica del Duomo di Firenze

Nel XII secolo, le città-stato italiane cominciarono a risorgere e ad arricchirsi di scambi commerciali. Ma l’Italia rimaneva un mosaico di territori, alcuni dei quali controllati da dinastie straniere. A partire dal 1859, una rivolta costrinse gli stranieri ad andarsene e nel 1861 fu proclamato il Regno d’Italia.

Nel 1914, l’Italia si schierò dalla parte del Regno Unito e degli Stati Uniti nella prima guerra mondiale, ma fu lasciata in povertà alla fine della guerra. Benito Mussolini e il suo partito fascista salirono al potere promettendo di restaurare l’Impero Romano. Regnò come dittatore ed entrò nella seconda guerra mondiale dalla parte della Germania e del Giappone. In seguito fu catturato e giustiziato.

Link alla storia

Il governo e l’economia in Italia

In Italia, la politica può essere spesso eccitante e rumorosa. Le folle si radunano nelle strade per protestare contro le politiche del governo o per mostrare sostegno al loro partito.

Dalla seconda guerra mondiale, l’Italia ha vissuto una trasformazione economica. L’industria è cresciuta e, a metà degli anni Sessanta, l’Italia è diventata una delle principali economie mondiali. Le sue principali esportazioni sono l’abbigliamento, le scarpe, il cibo e il vino.

Link economia d’Italia

Più paesi in Europa:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi